CIP per Giochi Senza Barriere Roma 2016 - art4sport EVENTI
Home CIP per Giochi Senza Barriere Roma 2016

CIP per Giochi Senza Barriere Roma 2016

CIP per Giochi Senza Barriere Roma 2016

Lo sport come terapia, come momento ludico, come straordinario strumento di inclusione sociale e come pretesto per riappropriarsi della propria vita: è con grande e sincera partecipazione che desidero salutare l’edizione 2016 di Giochi Senza Barriere. Un evento, ormai, fondamentale punto di riferimento per tutti coloro che chiedono di vivere lo sport nella sua accezione migliore e che credono fermamente in un concetto di sport di tutti e per tutti e in una cultura sportiva che non ammetta differenze.

Da anni, voi della art4sport, siete straordinari portatori di valori veri, ambasciatori di ciò che la pratica di una disciplina può fare in termini di socializzazione, di superamento dei propri limiti e di traguardi da tagliare ogni giorno, con quello spirito positivo in grado di coinvolgere e attirare un numero sempre crescente di tifosi, appassionati e, in generale, di tutti quelli che credono che lo sport sia un veicolo privilegiato nella fase di recupero fisico e psicologico di una persona protesizzata.

Soprattutto Giochi Senza Barriere sarà una giornata di festa, l’occasione, per chiunque, di avvicinarsi a una disciplina, di provare ciò che preferisce e di farlo in un contesto gioioso.

Quest’anno sarà lo Stadio dei Marmi, a Roma, la splendida cornice di questa edizione, che approda per la prima volta nella capitale, a dimostrazione di un progetto capillare ed esteso, in grado di coinvolgere sempre più parti del nostro territorio.

Il fatto che volto di questa iniziativa sia una atleta come Bebe è un motivo in più per credere in quello che lo sport può fare. Una campionessa dentro e fuori i campi di gara, una persona capace di stupire sempre per la sua forza, il suo impegno e il suo enorme talento. Sempre con il sorriso e con quello spirito positivo che rappresentano il volto migliore e autentico del mondo paralimpico, che in Bebe trova la sua espressione più alta.

A tutti voi, giunga forte e sincero il mio personale in bocca al lupo, affinché anche quest’anno Giochi Senza Barriere rappresenti un nuovo e importante capitolo di una storia sportiva unica, quella del movimento degli sport paralimpici.

Un caro saluto

Luca Pancalli

Autore: art4sport

art4sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *